Chi siamo

L’ASD MaNiGa Cycling and Para-Cycling Team è la continuazione dell’ASD PB Cycling nata nel 2011 e che ha avuto come massimi atleti e soci fondatori i fratelli Pizzi, ciclisti abruzzesi, medaglia d’oro  e medaglia d’argento alle paralimpiadi di Londra 201 2 e campioni del mondo nella specialita’ paralimpica del tandem dal 2010 al 2014.

Il successo più importante è arrivato, dopo una stagione non proprio fortunata a causa di diversi problemi tecnici e cadute, alle paralimpiadi di Londra 2012 dove sono riusciti a chiudere un triennio di grandi successi e soddisfazioni, conquistando una medaglia d’argento nella prova a cronometro, persa per soli 2 secondi, e una medaglia d’oro nella prova in linea, arrivando in solitaria davanti agli equipaggi polacchi e slovacchi. Tutto ha permesso di chiudere il 2012 al primo posto del raking mondiale.

Nel 2016 l’Associazione Sportiva ha visto un cambio di denominazione e di obiettivi, grazie a Lucca Pizzi il quale ha deciso di trasferire l’esperienza maturata negli anni precedenti come pilota guida del tandem. Un grave incidente durante un allenamento nel 2016 lo ha portato a frequentare diversi centri di riabilitazione, questo gli ha permesso di incontrare diversi ragazzi con disabilità, alcuni dei quali già avevano provato ad intraprendere un’attività sportiva, come Antonio Farina nell’Handbike, ed altri interessati a farlo, come Lorena Ziccardi nel C2. Ha deciso quindi di mettere a disposizione la propria conoscenza ed esperienza per far si che, superando a volte anche blocchi emotivi ed economici, ragazzi che vogliono rimettersi in gioco partendo dallo sport, dal paraciclismo. Ad oggi sono stati individuati alcuni ragazzi e ragazze con i quali si è intrapreso già un percorso di preparazione atletica in palestra al quale seguirà la preparazione su strada in base alle varie categorie e che li porterà nel corso dell’anno a disputare gare di paraciclismo in campo nazionale (Giro d’Italia Handbike, Campionato Italiano) ed internazionale (Prove di Coppa Europa e del Mondo). Il tutto con un sogno che li spinge a fare questo: TOKIO 2020!!!